Cessione del quinto pensionati, ecco come funziona

Ottenere una somma di denaro a qualunque età è possibile. Accade con la cessione del quinto della pensione, tipo di prestito personale non finalizzato. La pensione, in questo caso, è lo strumento che permette di sostenere la famiglia e magari di realizzare dei progetti e dei sogni che si rimandavano da tempo. Pensiamo al desiderio di partire per una lunga vacanza, al bisogno di dover aiutare un figlio in difficoltà o di dover sostenere delle spese elevate per ragioni di salute.

Rispetto ad altri tipi di finanziamento, la cessione del quinto della pensione ha tanti vantaggi. Innanzitutto, un metodo di rimborso differente. Il debito viene infatti essere  rimborsato ogni mese con rate che non possono superare nello specifico il 20%, ovvero la quinta parte della pensione che si recepisce. Ciò significa un prestito tranquillo con rate sostenibili. A potervi accedere senza problemi, tutti i pensionati Inps (compresi ex INPDAP, ex iPost, ex Enpals) che non hanno compiuto 89 anni alla scadenza del finanziamento e la cui pensione è superiore alla cifra di €590,00.

Questo tipo di prestito ha una durata massima, ovvero dieci anni. Inoltre, è necessario sottoscrivere una polizza assicurativa per una tutela in caso di morte anticipata.

Perché scegliere la cessione del quinto?

Per una questione di privacy – non è necessario motivare la richiesta per ottenere il prestito –  ma anche perché tutti i costi del finanziamento sono ben visibili e trasparenti e perché l’importo richiesto sarà a disposizione in pochi giorni. Un altro vantaggio è senza ombra di dubbio l’applicazione di un tasso fisso. Ciò significa che ogni mese si avrà una rata sempre dello stesso tenore e senza alcuna sorpresa come potrebbe invece accadere con un prestito a tasso variabile. Con la cessione del quinto, dunque, si ha la certezza di avere una rata proporzionata al proprio guadagno.

Come si richiede la cessione del quinto della pensione?

Richiedere la cessione del quinto della pensione è facile. Basta  rivolgersi all’istituto bancario che si è scelto. Sarà poi l’Inps a corrispondere la somma all’utente trattenendola dalla pensione. I documenti per richiedere la cessione del quinto per i pensionati sono i seguenti: una copia del documento di identità, il codice fiscale, il modello ObisM, certificato che viene rilasciato ogni anno dall’Inps e che riepiloga le informazioni in merito alla pensione come l’importo netto e lordo e le trattenute fiscali, il Cud e l’ultimo cedolino. Per qualunque dubbio, è possibile comunque richiedere un preventivo gratuito e non impegnativo.